LE DONNE NEL VINO

01/12/2015

Certamente che oltre le gambe c’è di più, e per fortuna direi. C’è un modo diverso di concepire la vita, di affrontare l’amore, di lavorare...

La scelta di pubblicizzare il lavoro in vigna delle donne nasce dalla mia convinzione dell’antropomorfismo del vino e quindi che il fare della donna in vigna e in cantina sia altro dal fare del “maschietto”, perciò con risultati diversi.

Una dimensione altra quella della donna, dove noi uomini potremmo trovare nello spazio della cantina sfumature gustative che si dirigono verso un senso loro, le donne, di quel senso magari ne fanno una rivoluzione, durezze e morbidezze smussate o accentuate da "colori" diversi. Altri!

Troppo spesso dai media si urlano voci al maschile e di sponda pensiamo che sono le uniche. Invece ci si deve abituare a credere che possano esserci al mondo, in qualche luogo, donne dall’anima nobile, eroica, regale, prontamente capaci di risposte, tanto prontamente che sfidando la vigna maschia proponendo altri vini di qualità.

Chi per eredità, chi per cordone ombelicale, chi invece per investire nella loro vita le donne che producono vino sono tante e agguerrite. I loro prodotti sono su scala nazionale e non solo, il loro Vino “rosato” riempie i cristalli, le fantasie e il gusto di tanta gente.

Ma chi sono queste signore della vigna. Come si possono immaginare? Stivaloni, mani sporche di acini coloranti, forzute, dolce vita e per nulla il decolté, affariste, beh chi più ne ha più ne metta rimangono però donne da pensare affascinanti con il tacco e il sorriso sempre sincero! La provocazione sta proprio nel cogliere queste contadine del nuovo millennio. Come sarà mai un Vino prodotto da donne? Senza pensarci due volte dobbiamo credere veramente che a parità di prodotto c’è un che di diverso nella produzione “donnaiola”.

È una diversità completa, profonda. Tutto ciò che si fa in vigna è “routine” standard ma con sensibilità al femminile, con una passione vissuta diversamente. E se è vero che fare vino è mettere in campo i sentimenti sicuramente tra uomo e donna si troveranno per sensibilità diverse, Vini diversamente amabili.

Così che «Prontamente capaci di risorse, decisioni e sacrifici grandiosi, prontamente capaci di dominare gli uomini, poiché in loro il meglio della mascolinità è divenuto, al di là del sesso, un ideale vivo e vero»…, intimidito dico, alla salute cari miei!!

...vai ad Associazione nazionale Le Donne del Vino

 

 

Please reload

In primo piano

Un personale consiglio, ma quale critica!

March 14, 2020

1/10
Please reload

Recent Posts

January 7, 2020

May 22, 2017

February 23, 2016

February 17, 2016

January 30, 2016

January 25, 2016

January 25, 2016

January 19, 2016

January 10, 2016

January 7, 2016

December 11, 2015

Please reload

Search By Tags
Please reload

Follow Us
  • Facebook Classic
  • Twitter Classic
  • Google Classic